— Zuel di Sopra, 1
Cortina d’Ampezzo (BL)
Hotel Rosapetra
La Corte del Lampone
sempre
American Express, Visa, Mastercard, JCB, Bancomat
Turno di chiusura: mai
Ferie: mai
Si perderebbe l’occasione di ammirare il meraviglioso panorama delle Tofane mentre ci si fa prendere per la gola dai piatti di Alessandro Favrin, professionista esperto…

Basterebbe anche solo la splendida spa (aperta ai clienti non residenti) a giustificare una sosta in questo prestigioso resort alle porte di Cortina. Ma sarebbe un peccato non fermarsi a pranzo o a cena alla Corte del Lampone, l’altro punto di forza della struttura. Si perderebbe l’occasione di ammirare il meraviglioso panorama delle Tofane mentre ci si fa prendere per la gola dai piatti di Alessandro Favrin, professionista esperto capace di coniugare tecnica sicura e buone intuizioni a un’attenta selezione delle materie prime dando vita a una cucina ricca di personalità.

Il menu è diviso in tre parti: “Il Territorio”, che comprende classici locali come i casunziei alla rapa rossa con burro, ricotta affumicata e semi di papavero e il capriolo con la polenta di Storo; “L’Innovazione” da cui pescare piatti raffinati e ragionevolmente creativi come la ricotta di malga con rapa rossa e l’estratto all’aglio orsino, la crema di finferli con pepite di fegato grasso, la guancia di vitello “36 ore” con purea di patate, sedano rapa e porro fritto.

Non manca, infine, un percorso di tre pietanze dedicato a chi predilige la cucina vegana. Decisamente di alto livello il capitolo dei dolci, tra i quali spicca l’“Omaggio alle Dolomiti”, evocativo, bellissimo da vedere e delizioso da assaporare. Il servizio è cortese e particolarmente attento alle esigenze della clientela internazionale, qui numerosa; la carta dei vini ben strutturata. Un’eccellente piccola pasticceria accompagna un conto sui 70 euro.

Entrando a Cortina, provenendo dal Cadore, troverete subito l’Hotel Rosa Petra in località Zuel.