— Zacchini Walter La Bottega di Trimalcione
Via del Lazzaretto Vecchio, 3
Trieste (TS)
La Bottega di Trimalcione
sempre
tutte
Turno di chiusura: domenica sera e lunedì
Ferie: variabili
In tavola arriva il meglio del pescato con la classe e la raffinatezza di gusti interpretati in semplicità e con l’attenzione per i dettagli. La carta, ricca di fantasia, esalta ogni sapore con personalità. Inizia con antipasti caldi e freddi e poi, prosegue a conquistare il…

Walter Zacchini è un poeta in cucina e in sala, l’arte permea la filosofia del ristorante e il menu che rispecchia il mare in ogni sua interessante particolarità. Tutto, nel locale, racconta la spiccata vocazione marinara, dal logo essenziale agli arredi. E, in tavola, si porta il meglio del pescato con la classe e la raffinatezza di gusti interpretati in semplicità e con l’attenzione per i dettagli. La carta, ricca di fantasia, esalta ogni sapore con personalità. Inizia con antipasti caldi e freddi e poi, prosegue a conquistare il palato che si inchina volentieri. Il mantecato di branzino selvaggio è preparato con estremo garbo, così come la busara di cozze, pomodoro e basilico, la zuppa di gamberi e fagioli, il raviolaccio con riccio e salicornia. Tra i secondi, scegliamo i gamberoni reali alla griglia e il filetto di branzino al burro con porcini. Dedicati a chi ama spaziare grazie alle degustazioni: la celebre Crudité di Trimalcione (pesce, crostacei e molluschi), il Gran Gratin (pesce e molluschi) e la Padellata, dove molluschi e crostacei sono serviti in versione “gran sauté”. Voglia di dessert? Arrivano i tortini di cioccolata e ganache con crumble e panna. Il servizio puntuale e attento contribuisce a rendere l’esperienza molto piacevole, supportata da una cantina che punta su una selezione attenta di vini locali, ma non si ferma lì. Oltre a Vitovska, Malvasia istriana, Glera e al rosso Teran, si spazia nelle migliori regioni vitate italiane e, talvolta, straniere. Al momento del conto si spendono circa 45 euro