— Via Stazione, 16
Castelbello (BZ)
Kuppelrain
sempre (la sera è necessario prenotare)
tutte, eccetto American Express e Diners – Jeunes Restaurateurs d’Europe
La mission del ristorante è focalizzata sulla ricerca e la valorizzazione dei prodotti della valle di cui la famiglia Trafojer è ancora insuperata interprete. La mitica albicocca della Val Venosta e lo speck contadino affumicato in casa come da tradizione sono solo…

Dove la valle si stringe spicca un austero castello edificato sul sito di un antico “castrum belli” romano (da cui il nome al paese: Castelbello). La piccola stazione del romantico trenino della Val Venosta nasconde l’ingresso del Kuppelrain, un’isola serena e tranquilla della trafficata valle. Attraverso un lussureggiante giardino si raggiunge l’ampia vetrata che porta alle sale eleganti e luminose: il piccolo regno di Sonja e Jörg Trafojer da oltre un quarto di secolo. Con a fianco i figli, Kevin (in cucina) e Natalie regina dei dolci e dei cioccolatini.

La mission del ristorante è focalizzata sulla ricerca e la valorizzazione dei prodotti della valle di cui la famiglia Trafojer è ancora, insuperata interprete. La mitica albicocca della Val Venosta e lo speck contadino affumicato in casa, come da tradizione, sono solo un piccolo esempio. E gli appassionati ne sono felici fruitori grazie a una cucina creativa ma rispettosa. Nel menù per il trentesimo compleanno del ristorante vengono schierati vecchi cavali di battaglia (rilucidati) come la tartara di vitello nostrano con panna acida e caviale di salmerino (2010); i tortelli di patate con fonduta di formaggio di malga, tartufo nero e salvia al burro (1994); o l’introvabile luccio perca, prezzemolo, germogli di luppolo e aglio nero (1995).

Cantina costruita con passione e competenza, anche con rarità valligiane, servite volendo al bicchiere. Conto da 95 a 120 euro. A pranzo funziona il “bistro gourmet” dove tutto è ridotto fuorché la qualità (3 portate a 37 euro).

Da Bolzano, meglio percorrere la superstrada che collega il capoluogo con Merano, imboccare l’uscita per la Val Venosta e risalire la valle fino a Castelbello. Conviene parcheggiare vicino alla stazione. Una piccola scala vi porterà nel giardino-terrazza del ristorante. Oppure, da Merano, il romantico trenino.

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147