— Piazza IV Novembre, 4
Sacile (PN)
Il Pedrocchino
sempre
tutte
Turno di chiusura: domenica sera e lunedì
Ferie: agosto
Pietro e il figlio Paolo hanno un’autentica vocazione per la cucina di mare, che esordisce dalla selezione in prima persona del prodotto di alta qualità. Le ricette sono frutto della passione per la gastronomia locale, con ingredienti che si alternano in base al pescato e alla stagione…

L’antico ed elegante edificio del XV secolo è nobile complice nell’accoglienza, con raffinate salette, giardino e corte interna. La gentilezza del personale concorre all’esperienza sensoriale che può prolungarsi in soggiorno, grazie alle camere. La mise en place, curata, è studiata per ospitare le scenografiche preparazioni che elogiano, come protagonista principale, il pesce.

Ogni aspetto nella preparazione e nella presentazione del piatto è curato fin nei minimi particolari e, spesso, al tavolo, è a dir poco sorprendente. Nel menù, l’Acquario del mare è un sunto della proposta di crudo (oppure declinato in cotto), accanto ad altre voci come la granseola alla veneziana e il fritto in rete ai 7 cereali. Anche chi preferisce la via del territorio troverà appagamento, gustando il tortello di patata viola, pancetta, crema al burro, tartufo nero e timo limonato oppure il filetto di manzo alla plancia con patata al wasabi, spinacino saltato e ristretto al Porto.

Il “comfort dessert” zabaione assoluto apre la strada a una selezione di dolci creativi, invitanti e golosi. La cantina parla friulano, italiano e viaggia in Europa ma, se si tratta di bollicine, si esprime soprattutto in francese con un’impareggiabile selezione di Champagne. Alla carta circa 80 euro.

Il ristorante si trova in posizione centrale non lontano dal Duomo dedicato a San Nicolò Vescovo.