— Harry’s Bar
Calle Vallaresso, 1323 (Piazza San Marco)
Venezia (VE)
Harry’s Bar
sempre (dalle 10.30 alle 23)
tutte
Turno di chiusura: mai
Ferie: mai
Il menu del celeberrimo locale, testimone di novant’anni di vita veneziana, è ricco di suggestioni. Piatti iconici come il carpaccio alla Cipriani, la pasta e fagioli, i tagliolini con le seppie, i filetti di sogliola alla Casanova, il fegato alla veneziana e…

I profumi, i gusti e il racconto ininterrotto di Venezia sono caratteristiche che accompagnano l’Harry’s Bar fin dalla sua fondazione, nel 1931, per opera di Giuseppe Cipriani. Sono innumerevoli le memorie che accostano personaggi famosi a gente comune, incontri inusuali, sempre speciali. Arrigo Cipriani ne ha narrati alcuni nei libri in cui parla della “stanza”, il pianterreno del locale disposto su due livelli. Tra i più celebri frequentatori dell’Harry’s Bar, oltre ad aristocratici e regnanti: Ernest Hemingway, Katharine Hepburn, Orson Welles, Truman Capote, Woody Allen. Questo luogo è sicuramente tra le mete più ambite di molti viaggiatori del gusto che approdano in laguna. Spesso, iniziano l’esperienza gourmet sorseggiando il mitico “Bellini”. Il menu del celeberrimo locale, testimone di novant’anni di vita veneziana, è ricco di suggestioni. Piatti iconici come il carpaccio alla Cipriani, la pasta e fagioli, i tagliolini con le seppie, i filetti di sogliola alla Casanova, il fegato alla veneziana, gli scampi alla Thermidor. Oltre a insalate, zuppe, specialità alla griglia. E poi sandwiches, selezioni di formaggi italiani, a iniziare da burrata e bufala Cipriani, e salumi scelti. Insieme a mousse, gelati, sorbetti e crèpes, tra i dessert si trovano alcune squisitezze dell’Harry’s Dolci. Il servizio è all’altezza delle aspettative, preparato e attento. I vini e i cocktail sottolineano ogni momento. ​I menu degustazione sono proposti a partire da 65 euro, mentre se si sceglie la carta il conto può raggiungere i 150 euro.