— Via L. Da Vinci, 14
Conetta di Cona, VE Venezia
Giovanni Vegro rinnova la tradizione del “Portico”

Giovanni Vegro, una vita da… terzino. Lo chiamavano Maldini quando giocava al calcio, perché è uno bravo, umile e altruista. Lo chiamano Maldini anche ora che allena i Giovanissimi della Virtus Agna. Se oggi è un giovane cuoco da podio (vedi il premio Adamo Digiuno – patrocinato da Venezie a Tavola e creato dal ristorante Perché di Roncade –vinto lo scorso 31 gennaio– lo deve soprattutto a mamma Maruzzella, al papà Tiziano e, certamente, anche al suo talento e alla sua passione.

Papà Tiziano non ha mai smesso di ricercare materie prime di eccellenza e nella saletta originaria si respira ancora un’atmosfera d’altri tempi. Ma è lui il futuro – anzi il presente – del ristorante “Al Portico” di Conetta di Cona, uno dei locali tradizionali più longevi del Basso Veneto. Famoso fin da quando distribuiva un prosciutto da favola a chi tornava dalle spiagge di Sottomarina e Rosolina. Prosciutto che ancora oggi è uno dei must del ristorante: un “Parma” stagionato 36 mesi. Giovanni nel frattempo ha avuto per maestro anche Sergio Mei del Four Season di Milano, dal quale ha imparato che la creatività è un’arte da esprimere più con misura ed eleganza che con audacia.

Il ristorante Al Portico oggi come ieri propone la migliore tradizione del territorio: la pasta e fagioli fatta come dio comanda; il baccalà mantecato; le seppie in umido e la carne in tutte le declinazioni. Il locale si è arricchito di recente di una pizzeria gourmet – intitolata alla nonna Elide – che ha portato al recupero della parte anni ’60 del ristorante. La storia continua…

Dalla A4 deviare verso la A13 Padova-Bologna e prendere l’uscita Padova Z.I. Seguire le indicazioni per Chioggia/Arzegrande/Codevigo fino a incrociare le indicazioni per Cona.

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147