-Via Generale Cadorna, 31
Arzignano
Damini
dalle 12.30-14.30 e dalle 19.30-22.00
tutte
La loro filosofia è condensata in un’idea: “buono e sano”. Due parole con le quali intendono spiegare che si deve avere rispetto per il Pianeta se vogliamo che ci possa sfamare tutti, non solo oggi ma anche domani. La loro cucina è raffinata, mai scontata né inutilmente effervescente…

Rappresentano la quinta generazione di una famiglia che da cento anni si occupa di lavorazione delle carni. Gian Piero segue i prodotti, in particolare l’allevamento delle vacche, mentre Giorgio si è affinato con grandi cuochi, da Giancarlo Perbellini a Nadia Santini. La loro è una bottega, ma soprattutto un ristorante e un’enoteca.

La loro filosofia è condensata in un’idea: “buono e sano”. Due parole per spiegare che si deve avere rispetto per il Pianeta se vogliamo che ci possa sfamare tutti, non solo oggi ma anche domani.
La loro cucina è raffinata, mai scontata né inutilmente effervescente: non guarda al facile effetto bensì alla sostanza degli ingredienti, che sono valorizzati in modo inatteso; punta su abbinamenti studiati con attenzione, scava con curiosità nella ricetta. Ne sono esempio i “classici”, talvolta indicati con la “D” a sottolinearne l’originalità e la paternità: il Damburger con purea di patate, la battuta al coltello, i maccheroncini al ragù scomposto, lo stracotto, la D-costata. Ma anche i tortellini nel brodo con infuso di rosmarino valgono da soli la visita. Il “menu a sorpresa” (di 4, 7 e 11 portate) secondo Giorgio è il modo migliore per capire la sua cucina.

Il punto di forza del locale è la carne, ma i vegetariani si trovano a loro agio con molti piatti studiati per loro. Cantina di alto livello come pure i dolci: hanno perfino reinterpretato come dessert un quadro di Van Gogh. Del resto non a caso hanno la Treccani in sala. E la consultano. Sui 70 euro.

Percorrendo la statale che collega Vicenza a Verona, poco dopo Alte Ceccato-Montecchio Maggiore, alla prima grande rotatoria girare a sinistra per Arzignano. In zona industriale proseguire fino alla fine di Viale dell’Industria, girare a destra in Via Duca d’Aosta e poi ancora la prima a destra...

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147