— Ristorante da Toni
Via Sentinis, 1
Gradiscutta di Varmo (UD)
Da Toni
sempre
tutte
Turno di chiusura: lunedì, martedì a pranzo
Ferie: variabili in febbraio e agosto
Ora è il figlio Aldo a portare avanti l’attività di famiglia, nel rispetto di quei valori che gli sono stati tramandati, a partire dall’ospitalità. Il menu è stagionale e contempla un’ampia rosa di specialità regionali, presentate e rielaborate con un tocco personale….

I campi che circondano il piccolo comune di Varmo, nella Bassa friulana, creano un singolare senso di pace e tranquillità, un silenzio assordante per chi fugge dalla città. Ma è proprio la campagna, con i suoi lenti ritmi, ad aver sedotto Toni e Palmira Morassutti che nel 1928, in nome della tradizione, inaugurarono il ristorante Da Toni. Da allora, i tratti sono quelli di una tipica trattoria friulana, con al centro l’irrinunciabile fogolar, che in inverno resta sempre acceso. Anche se non mancano dettagli più eleganti e raffinati, come le lunghe tende e i lampadari in stile liberty. Nella bella stagione, ci si può accomodare all’esterno, sotto il portico che dà sul giardino, al cospetto di alberi di pero secolari.
Oggi è il figlio Aldo a portare avanti l’attività di famiglia, nel rispetto di quei valori che gli sono stati tramandati, a partire dall’ospitalità. Il menu è stagionale e contempla un’ampia rosa di specialità regionali, presentate e rielaborate con un tocco personale. Si può quindi iniziare con della testina di vitello, valeriana di campo e gocce di aceto balsamico. A seguire, dei deliziosi cjalsons alle erbe oppure al Montasio.
Infine, per concludere con dolcezza, della torta alle mele con gelato alla vaniglia. La cantina è ben fornita, con etichette locali e non, tra cui alcune bottiglie rare, espressione dei migliori terroir e di grandi annate. Sui 50 euro.