— Ristorante Da Aurelio - Rifugio Piezza
Passo Giau, 5
Colle Santa Lucia (BL)
Da Aurelio
sempre
tutte, eccetto DC
Turno di chiusura: mercoledì; mai in estate
Ferie: da dopo Pasqua a fine giugno, da metà settembre ai primi di dicembre
In un ambiente caldo e accogliente, Luigi Dariz propone la sua moderna versione di cucina di montagna: grande attenzione alle erbe e ai fiori, di cui ormai il cuoco è diventato profondo conoscitore (tiene anche dei corsi), semplicità e concretezza…

Il Passo Giau si trova in uno scenario di incomparabile bellezza: nei giorni di bel tempo lo spettacolo si estende a trecentosessanta gradi permettendo alla vista di spaziare sulle cime delle Dolomiti. Questo scenario emozionante è a 2175 metri di altitudine e alla stessa quota è ospitato un luogo del gusto di grande fascino come il Rifugio da Aurelio, recentemente integrato nella sua struttura con una bellissima sala dalle ampie vetrate. Qui, in un ambiente caldo e accogliente, Luigi Dariz propone la sua moderna versione di cucina di montagna: grande attenzione alle erbe e ai fiori, di cui ormai il cuoco è diventato profondo conoscitore (tiene anche dei corsi), semplicità e concretezza per piatti che conquistano, come nel caso della frittatina al crescione del Giau con formaggio da Col e tartufo nero. Ancora tra gli antipasti, è molto buona anche la spuma di patate all’aglio orsino con finferli, sedano selvatico, fieno e fiori. I tortelli di camoscio, terra di porcini ed erbette lasciano il segno, così come l’ottimo orzetto mantecato al formaggio erborinato e ortica. Se ci si può aspettare, senza sbagliarsi, qualche buon piatto di carne, non mancano quassù gli omaggi al mare: ecco allora le delicate seppioline di Porto Santo Spirito con spuma di polenta. Ottima conclusione dolce con la deliziosa panna cotta al fieno con succo di cranberry e lichene. Molto ben fornita la carta dei vini, servizio cordiale e spesa sui 50 euro alla carta con un valido menu del territorio proposto a 58 euro.