— Bosco dei Pini Neri
Loc. Pozza, 76
Trambileno (TN)
Bosco dei Pini Neri
venerdì la sera, sabato sempre, domenica a pranzo (prenotazione consigliata); i giorni feriali è aperto a pranzo e a cena per gruppi minimo 15 persone con prenotazione obbligatoria
bancomat
Turno di chiusura: giorni feriali, eccetto venerdì sera; domenica sera
Ferie: variabili
Rita e Mauro estendono la virtù al territorio circostante che sa offrire prodotti eccellenti. Pane e pasta fatti in casa e proposte di cene tematiche che variano a seconda del periodo e che mettono in evidenza il baccalà, i bolliti e gli arrosti…

Rita Cristoforetti e Mauro Nardelli sembrano aver declinato, anche nel nome, la loro filosofia di cucina. I prodotti del territorio si cucinano seguendo il ritmo delle stagioni. Certo d’estate l’abbondanza e la varietà offrono molte più possibilità di abbinamenti, ma anche d’inverno, specie a mezza montagna, non mancano le materie prime e le opportunità di coniugazioni. Ciò che manca al Bosco dei Pini Neri sono i prodotti del mare o quelli di provenienza esotica. Ma è una scelta etica. La regola è rispettare la tradizione rivolgendosi, il più possibile, ai produttori di eccellenza che non mancano né in Vallagarina né in Valle del Leno e, meno che mai, nella pregiata Val di Gresta. L’accoglienza del ristorante è un valore che va ben oltre la pura ricezione: Rita e Mauro estendono la virtù al territorio circostante che sa offrire prodotti eccellenti. Pane e pasta fatti in casa e proposte di cene tematiche che variano a seconda del periodo e mettono in evidenza il baccalà, i bolliti e gli arrosti. Particolarità di questo ristornate “anomalo” sono le cene di degustazione di olio extra vergine di oliva, punto di riferimento nel panorama enogastronomico. Piatti della tradizione declinati con fantasia mai eccessiva come il carpaccio di canederlo con cavolo cappuccio, scalogno saltato e olio extravergine d’oliva 46 parallelo, o il cannellone di carota con ripieno di insalata di orzetto. In stagione anche la polenta e “renga”. Tra i dolci spicca la torta alla mousse di pere Kaiser e miele (di alta qualità). Bontà, genuinità e costi bassi: 30/38 euro.