— Baita Fraina snc
Via Fraina 1
Cortina d’Ampezzo (BL)
Baita Fraina
pranzo e cena
Bancomat, Carta Sì, Mastercard, VISA
Turno di chiusura: lunedì, mai in stagione
Ferie: da meta aprile a metà giugno, da fine settembre a inizio dicembre
Nelle salette interne tutte in legno e nella terrazza vista Tofane, si gode di una cucina semplice e golosa, legata al territorio che la circonda e basata su un'accurata selezione delle materie prime. L'esordio è affidato al paté di capriolo con pan brioche e…

La posizione è splendida: fuori dalla Cortina più turistica e affollata (il centro dista poco più di due chilometri), circondata dai boschi, a pochi passi dal Golf Club. Della “baita”, in realtà, resta solo il nome. Si tratta piuttosto di un’ampia casa di montagna, che comprende, oltre al ristorante, un accogliente bed&breakfast. All’opera, tra camere, tavoli e cucina, la famiglia Menardi: i fratelli Adolfo e Alessandro in veste di gestori, affiancati dai figli Sara (in sala), Simone (in cantina e al bancone del secondo locale di proprietà, l’enoteca che porta lo stesso nome in pieno centro) e Luca (ai fornelli). Nelle salette interne tutte in legno e nella terrazza vista Tofane, si gode di una cucina semplice e golosa, legata al territorio che la circonda e basata su un’accurata selezione delle materie prime. L’esordio è affidato al paté di capriolo con pan brioche e composta di cipolla rossa di Tropea stufata ai semi di senape. Tra i primi si può andare sul sicuro con i tradizionali “casunziei” (ravioli) alle rape o alle erbe di campo oppure scegliere i golosi cappellacci Piave Oro e pepe con zabaione salato e polvere di speck. Tra i secondi, da non perdere la “pluma” di maialino iberico cotta a bassa temperatura con chutney di mele. Si chiude in bellezza con la panna cotta allo zafferano con gelato al sambuco e “terra” di cioccolato. Imponente e cosmopolita la carta dei vini, che brilla tanto per ampiezza quanto per profondità. L’accoglienza è calorosa, il servizio attento. Conto sui 60 euro