— Antinoo's
Dorsoduro, 173
Venezia (VE)
Antinoo’s Lounge & Restaurant
Giancarlo Bellino chef dell'Antinoo
sempre
tutte
Turno di chiusura: mai
Ferie: mai
Alla guida della cucina c’è Giancarlo Bellino, giovane cuoco di indubbie capacità, pugliese di origine trapiantato a Venezia: propone dei piatti secondo una linea classica con interessanti spunti di creatività. Naturalmente nel menu c’è molto spazio per il mare ...

La location è già impareggiabile, di raro fascino anche per una città come Venezia che offre suggestioni a ogni angolo: un antico palazzo sul Canal grande, costruito nel 1892 per la famiglia genovese Trigomi Mattei, situato fra la Peggy Guggenheim Collection e la chiesa della Salute. Oggi l’edificio ospita il lussuoso hotel Sina Centurion. Durante i lavori di restauro fu trovata una moneta romana che riproduceva Antinoo, l’adolescente di cui si innamorò l’imperatore Adriano e che divinizzò dopo la morte avvolta nel mistero. Da qui il nome del ristorante dell’albergo, le cui sale, una rossa e una bianca, rivelano un amore per il design raffinato che avvolge tutto l’hotel. Sei tavoli sono collocati sul pontile per chi cerca un’atmosfera ancora più esclusiva e romantica.
Alla guida della cucina c’è l’Executive Chef Giancarlo Bellino, giovane cuoco di indubbie capacità, pugliese di origine trapiantato a Venezia: propone dei piatti secondo una linea classica con interessanti spunti di creatività. Naturalmente nel menu c’è molto spazio per il mare: basta assaggiare i tagliolini all’uovo con salsa ai frutti di mare; il branzino al forno con patate e salicornia, la classica frittura di pesce e verdure. Spuntano ogni tanto i ricordi del Sud, come negli spaghetti al pomodoro giallo vesuviano con ricotta sarda affumicata. Per chi preferisce la carne, non manca il filetto alla piastra con pak choi. Fra i dessert, da segnalare il tiramisu e la mousse al cioccolato Domori. Cantina variegata che esplora molti territori, soprattutto il Veneto. Conto sui 90 euro.