— Via Luigi Cadorna, 7 (ang. Via Felice Veneziani)
Trieste
Al Bagatto
a pranzo e cena
tutte tranne Diners
Turno di chiusura: domenica e lunedì a pranzo
Ferie: solo il 1 gennaio
L’atmosfera è complice di esperienze e conversazioni e l’arredo, di una sobria ricercatezza, è pronto ad accogliere i vividi colori dei piatti tratti da un menù che si aggiorna al ritmo delle stagioni e a seconda di quanto regala il mare. La passione pulsante per la gastronomia…

Dall’osteria del ‘66 che parlava triestino, allo stile raffinato di oggi che racconta il territorio: la storia del locale prosegue grazie al poliedrico Marko Kutnjak che, con la famiglia Leonardi, ha sviluppato molto l’attività di catering e rinnova ogni giorno la magia in cucina e lo spirito dell’ospitalità in sala. La qualità, il pesce freschissimo e la gentilezza del personale guida i buongustai fino al locale a pochi passi da Piazza Unità d’Italia, dove si gusta il profumo e il sapore del mare che è vicinissimo.

L’atmosfera è complice di esperienze e conversazioni e l’arredo, di una sobria ricercatezza, è pronto ad accogliere i vividi colori dei piatti tratti da un menù che si aggiorna al ritmo delle stagioni e a seconda di quanto regala il mare. La passione pulsante per la gastronomia si unisce a note creative e le ricette sono rilette con gusto dalla chef Veronica Uggeri, a iniziare da grandi classici come la “Nostra Busara” che armonizza sul piatto il pescato fresco di giornata e la pasta fatta in casa, come i fusi istriani, in modo impeccabile. Due imperdibili referenze della carta sono il branzino in crosta di sale accompagnato da quanto si raccoglie nell’ orto e il “Fritto Royal”, croccante e saporito.

La “Regata Sfiziosa” è il dessert perfetto per concludere la sinfonia di sapori. La cantina funge anche da privé e accoglie gli ospiti a tavola, tutto intorno più di 300 etichette disponibili anche al calice. Se si sceglie la carta, il conto si attesta sui 70 euro, mentre il menù degustazione è proposto a 60 euro (+20 con i vini).

Una volta arrivati sulle famose Rive, dopo Piazza Unità d’Italia e dove si può parcheggiare, poi basta attraversare la strada. Si trova il locale in pochi minuti.