— Alma sas
via Val Mora, 57/59
Garda (VR)
Ai Beati
sempre
tutte
Turno di chiusura: da febbraio a fine maggio e da ottobre ai primi di gennaio martedì tutto il giorno e mercoledì mattina; da giugno a settembre compreso mai
Ferie: tre settimane a gennaio
Una cucina moderna e convincente, quella che propone nella nuova veste, volta a valorizzare ingredienti e ricette locali, contaminandole con inserti esotici. Tra gli antipasti, grande attenzione per il pesce crudo….

Matteo Zanardi, veronese doc, dopo aver guidato per anni la cucina di questo bel locale affacciato sul lago di Garda, ne ha rilevato la gestione con l’obiettivo di affrancarsi dall’immagine tendenzialmente turistica che lo caratterizzava, e di dare la giusta luce alle proprie competenze gastronomiche. Una cucina moderna e convincente, quella che propone nella nuova veste, volta a valorizzare ingredienti e ricette locali, contaminandole con inserti esotici. Tra gli antipasti, grande attenzione per il pesce crudo, dalla tartare di orata con caprino e mela verde, fino al rombo marinato con zenzero candito. Prevalenza di prodotti ittici anche anche negli antipasti caldi, tra i quali spicca la capasanta avvolta nel lardo di Colonnata; mentre tra i primi al goloso fusillotto alla carbonara di anguilla con katsuobushi di tonno si affiancano le pappardelle all’anatra con latte di bufala e foie gras. Si chiude in bellezza con il black cod (merluzzo carbonaro dell’Alaska) con salsa all’aglio nero e pelle in tempura, oppure con l’agnello servito con chips, crema di topinambur e salsa al melograno. Grande dedizione dello chef per la fine del pasto: dessert d’autore, cioccolati prodotti in casa selezionando personalmente le fave di cacao e, in stagione, ottimi panettoni. Il servizio ha modi garbati, e la carta dei vini, ben pensata e in costante crescita, non trascura i settori biologico e biodinamico. Menu degustazione “Tradizione” a 60 euro e “Rivoluzione” a 90; alla carta sugli 80.