— Via Trieste, 6
San Vito di Cadore (BL)
Aga
sempre
BM, CS, EC, Visa
Turno di chiusura: mercoledì
Ferie: variabili (un mese in primavera, un mese in autunno)
Così lo stile nordico si ritrova abbinato a richiami alla cultura orientale, si fa un abbondante uso di concentratissimi brodi, non mancano le fermentazioni gestite ad arte e non semplici corollari di moda al piatto. Prima di inoltrarsi nel menu va assaggiato uno…

Siamo sulla statale Alemagna, la direzione è Cortina D’Ampezzo, ma qui a San Vito di Cadore, proprio sotto il monte Pelmo, c’è un luogo gastronomico che merita la sosta. Aga, il locale di Oliver Piras e Alessandra Del Favero, si trova in una calda saletta rivestita di legno all’interno di un albergo.

Sono davvero pochi i tavoli riservati agli ospiti di questa giovane coppia, entrambi in cucina e tutti e due con importanti esperienze alle spalle, perciò vale la pena prenotare e vivere un’esperienza culinaria differente perché, si tratti della prima o dell’ennesima visita, ogni volta si troverà qualcosa di nuovo nei piatti, frutto dei viaggi di questi ragazzi alla ricerca del buono in tutto il mondo. Così lo stile nordico si ritrova abbinato a richiami alla cultura orientale, si fa un abbondante uso di concentratissimi brodi, non mancano le fermentazioni gestite ad arte e non semplici corollari di moda al piatto.

Prima di inoltrarsi nel menu va assaggiato uno dei migliori pani della ristorazione, accompagnato da un burro strepitoso. Poi si potranno gustare grandi proposte, tra le quali il delicato sashimi di muggine con brodo di pesce alla griglia, prezzemolo e agrumi o ancora gli squisiti tagliolini freddi in crema di burro e ostriche mantecati al momento prima di intingerli in un brodo tiepido di radici. Notevole anche la quaglia glassata alla melagrana con spuma di liquirizia, radicchio, crema di miso e ceci. Carta dei vini orientata ai naturali, servizio cordiale e menu degustazione da 80 o 105 euro.

Salendo da Belluno verso Cortina, proprio all’ingresso di San Vito di Cadore troverete, sulla vostra destra, l’Hotel Villa Trieste. Il ristorante Aga ha una entrata indipendente.