Home » Academy | Il bando

WE-FOOD ACADEMY: scopri le borse di soggiorno per studenti universitari per partecipare al tour alla scoperta delle Fabbriche del Gusto
___

Sedi varie, 2-4 novembre 2018

Sono aperte da oggi le candidature per le borse di soggiorno per partecipare a We-Food | Tour alla scoperta delle Fabbriche del Gusto delle Venezie: un’occasione unica di incontro, scambio e formazione.

We-Food è un weekend alla scoperta delle “fabbriche del gusto” delle Venezie, un territorio – da Trento a Trieste – che vanta eccellenze a tutti i livelli: dai ristoranti ai vini, dalle aziende del food equipment per l’industria del food&wine ai prodotti tipici.

Per tre giorni – da venerdì 2 novembre a domenica 4 novembre 2018 – i partecipanti di We-Food potranno entrare nelle aziende selezionate per scoprire – con visite guidate, laboratori, presentazioni, incontri con gli imprenditori, showcooking con i migliori chef – tutte le eccellenze del territorio.

Gli studenti selezionati per le borse di soggiorno di We-Food Academy potranno scegliere tradiversi itinerari (in fase di definizione) che nel corso di 3 giorni porteranno i partecipanti alla scoperta di imprese d’eccellenza del territorio delle Venezie: dalle case di produzione vinicola ai birrifici artigianali; dalle specialità del gusto (prodotti lattiero-caseari, pani e dolci, legumi e ortaggi) alle grandi aziende che producono cucine, apparecchiature e tecnologie d’avanguardia per la ristorazione.

Il tour avrà inizio nel pomeriggio di venerdì 2 novembre e si concluderà dopo il pranzo di domenica 4 novembre. L’elenco completo delle aziende e il programma ufficiale sarà disponibile nelle prossime settimane sul sito www.venezieatavola.it.

Il tour di We-Food sarà strutturato con una serie di incontri finalizzati con gli imprenditori, i tecnici e i professionisti delle aziende con l’obiettivo di offrire un’occasione di formazione, approfondimento e ricerca per gli studenti e i ricercatori afferenti principalmente – ma non esclusivamente – ai seguenti settori disciplinari:

  • scienze e tecnologie alimentari
  • scienze chimiche e fisiche
  • scienze agrarie e veterinarie
  • scienze del turismo
  • marketing e comunicazione
  • economia, management, organizzazione aziendale e ingegneria gestionale 

Borse di soggiorno per partecipare a We-Food Academy

We-Food guarda con attenzione particolare al coinvolgimento dei giovani delle università italiane, ai quali intende offrire un’occasione unica di incontro, scambio e formazione.

A tale scopo l’organizzazione offre a un numero selezionato di studenti universitari la possibilità di candidarsi alle borse di soggiorno.

Scopri il video dell’edizione 2017

Guarda il video per scoprire come funziona il We-Food Festival e seguire il racconto della scorsa edizione.

Il programma di We-Food e le aziende partecipanti all’edizione 2018

Il tour delle Fabbriche del Gusto di We-Food si aprirà nel pomeriggio di venerdì 2 novembre, con un convegno intitolato “I Champion del Food: sfide e opportunità”: l’incontro vedrà la partecipazione di aziende “champion” – imprese ad altissima redditività, come Astoria, Unox, Venchi, Amaro del Capo o Lurisia (per citare alcuni esempi) protagoniste del progetto curato da L’Economia del Corriere della Sera e ItalyPost – che racconteranno la propria esperienza, i propri modelli di business e le prospettive di sviluppo. Dopo il convegno inaugurale di venerdì 2 novembre, nelle giornate di sabato 3 e domenica 4 novembre, gli studenti selezionati per il Progetto Academy potranno visitare le aziende coinvolte seguendo diversi itinerari. Tra le eccellenze che apriranno le porte in occasione di We-Food (elenco in fase di costante aggiornamento) *:

BERTO’S (Tribano, Padova)

Da oltre 40 anni Berto’s s’impegna a soddisfare le esigenze di chi vive la cucina ad alti livelli, progettando e producendo cucine per l’alta ristorazione. Cuore pulsante dell’azienda è il Berto’s Lab, un laboratorio di ricerca che ha come missione lo sviluppo di moderne tecnologie per garantire affidabilità, sicurezza, e consumi ridotti. Negli ultimi dieci anni la crescita media annua è stata del 3%, con una gamma di oltre 600 prodotti distribuiti in 100 paesi.

FRACCARO SPUMADORO (Castelfranco V.to, Treviso)

Fraccaro Spumadoro nasce nel 1932, quando Elena e Giovanni Fraccaro fondano un panificio fra le mura di Castelfranco dando inizio a una tradizione dolciaria destinata a diventare rinomata nel tempo. Un successo che ha avuto il suo ingrediente fondamentale nell’utilizzo di sapienti e accurate modalità di lavorazione. Questa caratteristica è rimasta anche quando Fraccaro è diventata un’industria dolciaria vera e propria: i prodotti ancora oggi vengono realizzati in modo artigianale.

LATTEBUSCHE (diverse sedi) 

Lattebusche costituisce una delle aziende leader della produzione lattiero casearia, con oltre 60 anni di storia produttiva alle spalle. Saranno aperte le porte di tre sedi storiche: dalla sede di Busche,  specializzata nella produzione di latte d’alta qualità e formaggi duri e semiduri; passando per il Bar Bianco, il cui punto forte rimane il Grana Padano DOP(sigla VI 625), Asiago Dop (sigla VI 134) e il noto formaggio Pennanera; per approdare allo stabilimento di S. Pietro in Gu, dedicato esclusivamente alla produzione di formaggio DOP Grana Padano siglato PD 704.

LOISON – PASTICCERI DAL 1938 (Costabissara, Vicenza)

Tre generazioni della famiglia Loison hanno contribuito a creare un marchio diffuso in più di 55 nazioni in tutto il mondo, capace di coniugare nelle sue produzioni tradizione e innovazione. Dario Loison, che ha preso in mano le redini del laboratorio di pasticceria nel 1994, ha la capacità di osare, proponendo varianti esclusive del classico Panettone e rendendolo un piacere da non gustare solamente in occasione delle feste tradizionali, ma inserendolo nella cucina dei grandi chef tutto l’anno. Al laboratorio di pasticceria si affianca il Museo del Gusto Loison, che accompagna i visitatori in un viaggio nella storia della pasticceria artigianale, passando dai macchinari per la panificazione alle cappelliere portapanettone di un tempo.

LA CONTARINA OLIO EXTRA VERGINE (Illasi, Verona)

A Mezzane, tra i Monti Lessini e il corso dell’Adige, troviamo la tenuta agricola La Contarina, guidata dalla sapienza e la cura di Maurizio Tamellini. Boschi e vigne circondano l’olivaro grande, dove sono coltivate ben 1000 specie vegetali, tutte destinate alla produzione di un olio sapientemente lavorato attraverso un processo innovativo di molitura continua a freddo. L’Olio La Contarina, nelle sue innumerevoli varianti, è stato insignito di numerosi premi e inserito nella Guida Gambero Rosso 2018 tra i Migliori Olid’Italia.

DISTILLERIA SCHIAVO DI GUIDO SCHIAVO & C. (Costabissara,Vicenza)

Sin dal 1669, la produzione Schiavo ha mantenuto la sua forza e solidità, affrontando conflitti e guerre mondiali, quando le scorte di grappa Schiavo furono adoperate per ritemprare i soldati dell’esercito italiano. La famiglia Schiavo ha scelto di concentrarsi sulla qualità del prodotto, realizzando un distillato destinato a enoteche storiche e ristoranti stellati. Il Museo Giuseppe Schiavo consente di ripercorrere la storia della famiglia e della tenuta Schiavo, descrivendo l’evoluzione della Distilleria familiare, capace di adeguarsi ai cambiamenti, iniziando ad adoperare, per esempio, solo vinacce fresche per conferire aromi e sapori inediti.

CASEIFICIO CASTELLAN (Rosà, Vicenza)

«Sii onesto, che sono cose che le persone mangiano». Questo il monito di Urbano Castellan, capostipite di una tradizione di gusto e eccellenza che dura da quasi cinquant’anni. Il rispetto del consumatore è lo spirito che guida ancora oggi le figlie di Urbano, tre imprenditrici che portano avanti la tradizione familiare con spirito d’innovazione, prediligendo ingredienti genuini provenienti da 17 stalle selezionate, e condividendole nel nuovo store aperto all’interno dell’azienda. Il punto vendita incarna l’amore per il viaggio e la condivisione tipico del capostipite Urbano, ospitando showcooking e manifestazioni per far conoscere lo spirito genuino dei prodotti Castellan.

CANELLA – CASA VINICOLA (San Donà di Piave, Venezia)

La storia della Casa Vinicola Canella ha inizio nel 1947, quando Luciano Canella iniziò a produrre vini leggeri e frizzanti da imbottigliare in bottiglie da spuma, per servirle nell’osteria materna a SanDonà di Piave. La grande rivoluzione si ha nel 1988 con la scelta di produrre e imbottigliare lo storico drink veneziano Bellini per poterlo diffondere a livello internazionale. Al giorno d’oggi il Bellini Canella è insignito del marchio del Comune di Venezia, ed è una costante nelle più importanti occasioni cittadine, dal Carnevale di Piazza San Marco alla Festa del Redentore.

TECNOEKA (Borgoricco, Padova) 

Dal 1978 Tecnoeka è garanzia di qualità, innovazione ed efficienza; inizialmente orientata verso una produzione ad uso domestico, negli anni ’90 si specializza nella creazione di attrezzature per la cottura da destinare al settore professionale, rivolgendosi a ristoranti, pasticcerie, panetterie. La qualità Tecnoeka è garantita da un costante investimento sulle più recenti tecnologie, come nel caso degli innovativi macchinari di piegatura e puntatura. Le aree produttive dell’azienda sono integrate da un’ampia sala degustazione, all’interno della quale tenere showcooking e manifestazioni.

*Per ragioni di carattere igienico-sanitario e motivazioni logistiche legate alla durata dei trasferimenti da un’azienda all’altra, il tour dell’Academy prevederà le visite e gli incontri in aziende selezionate. Al momento della conferma della propria partecipazione, gli studenti selezionati potranno scegliere uno dei diversi itinerari proposti, e scoprire quali aziende potranno essere visitate.  

Benefici per i partecipanti

Negli ultimi anni, oltre 7000 laureandi e dottorandi hanno partecipato al progetto “Academy” curato da Goodnet. Attraverso le nostre attività offriamo agli studenti l’opportunità unica di incontrarsi e scambiare opinioni con professionisti ed esperti del settore, partecipare ad attività di formazione ed entrare in una rete internazionale di coetanei che condividono i loro stessi interessi.

We-Food mette a disposizione di tutti gli studenti interessati 200 borse di soggiorno che prevedono:

  •  visite guidate nelle aziende più innovative del territorio;
  •  programma ad hoc di attività riservate agli studenti universitari che prevede uno spazio di intervento e di dialogo diretto con i relatori, momenti di confronto e attività conviviali;
  • transfer in autobus da un’azienda all’altra per partecipare alle attività e agli appuntamenti della manifestazione;
  •  alloggio per le notti del 2 novembre e del 3 novembre, con pagamento della tassa di soggiorno;
  • vitto dalla cena del 2 novembre al pranzo del 4 novembre.
Restano a carico degli studenti le spese di viaggio di andata e ritorno per raggiungere la città dove avrà inizio We-Food e da dove si concluderà la manifestazione.

Per confermare la propria partecipazione all’evento, gli studenti selezionati per la borsa di soggiorno sono quindi tenuti a versare una quota di partecipazione di 180 euro.

A fine manifestazione verrà rilasciato l’attestato di partecipazione ufficiale.

Come presentare la domanda di borsa di soggiorno

Per candidarsi alle borse di soggiorno è sufficiente compilare il modulo disponibile a questo link entro e non oltre il 26 ottobre. La selezione delle candidature avverrà a giudizio insindacabile della direzione organizzativa della manifestazione; le domande di partecipazione verranno selezionate e approvate settimanalmente fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il nostro staff fornirà agli studenti selezionati tutte le informazioni riguardanti il vitto, l’alloggio e il programma degli appuntamenti e comunicherà le modalità per eseguire il pagamento della quota di partecipazione.

Gli studenti selezionati sono tenuti a seguire il programma di eventi che sarà definito dall’organizzazione del Festival We-Food e a prendere parte attivamente alle attività previste nei giorni della manifestazione.

La borsa di soggiorno copre il 50% dei costi di organizzazione di “We-Food Academy” gli studenti selezionati sono tenuti a versare una quota di partecipazione di 180 euro. Le spese di viaggio di andata e ritorno sono a carico degli studenti selezionati. 

CLICCA QUI PER CANDIDARTI

Domande frequenti

Qualora avessi dei dubbi o delle domande sulle modalità di compilazione della candidatura, sull’organizzazione del tuo soggiorno al We-Food Festival, su cosa fare in caso di rinuncia dopo il versamento della quota di partecipazione, clicca qui e troverai la risposta alle domande più frequenti.

Per maggiori informazioni

Contattare dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.00, i seguenti recapiti:

Goodnet – Territori in Rete
Tel. 0498761884
segreteria@goodnet.it

Chi siamo

Goodnet è una società specializzata nell’ideazione e produzione di festival, eventi e progetti culturali. Dal 2012, Goodnet offre ai migliori studenti italiani l’opportunità di partecipare ai festival culturali che produce, con un programma speciale di ospitalità. Oltre a Vicenza Città Impresa, è possibile partecipare al progetto Academy nei seguenti Festival: