Home » Lapio di Arcugnano | Zamboni Zamboni

Lapio di Arcugnano | Zamboni

Zamboni

Zamboni

 Via Santa Croce, 73 – 36057 Lapio di Arcugnano (VI)
 0444273079 |  www.trattoriazamboni.it info@trattoriazamboni.it
 Aperto: sempre – Turno di chiusura: lunedì e martedì – Ferie: variabili 
 Carte di credito: tutte   

La filosofia della trattoria è sintetizzata nella storia di tre generazioni: mamma Margherita ha acceso il fuoco, figli e nipoti lo alimentano. È un sapore in evoluzione – in altre parole – che non abbandona i principi dal quale è nato…

Nel Vicentino la trattoria “Zamboni” è sinonimo di territorio in due sensi: prima di tutto per la cucina, espressione della buona tradizione a tutto tondo, e in secondo luogo per la sua “location”, dato che il locale è situato a Lapio, immerso nel verde della dorsale dei Colli Berici. La filosofia della trattoria è sintetizzata nella storia di tre generazioni: mamma Margherita ha acceso il fuoco, figli e nipoti lo alimentano. È un sapore in evoluzione – in altre parole – che non abbandona i principi dal quale è nato. La cucina ha dei tratti di creatività mai eccessivi e si basa, principalmente, su ingredienti tradizionali che arricchiscono un menu ritmato sui prodotti delle stagioni. Può essere il broccolo fiolaro oppure il tartufo scorzone dei colli Berici o ancora la soppressa con la polenta. La lezione è quella di Severino Trentin, cuoco protagonista della rinascita della cucina vicentina degli ultimi trent’anni: cercare la verità degli ingredienti perché un buon sapore risveglia i sensi e ne esalta le emozioni. Oggi questa direzione di ricerca è approfondita dai fratelli Lucia, Oreste, Giuseppe e Giorgio (cugini di Severino) che ripropongono il segreto di “Zamboni” con sapienza nei piatti e in un servizio ricco di sorrisi e di cortesia. Numerose le pietanze che sono diventate un simbolo del locale: gli gnocchi con i bruscandoli e le tagliatelle con i piselli di Lumignano, il luccio in crosta di erbe, il fegato di coniglio alla brace, il cervo in umido e il baccalà alla vicentina. La trattoria è specializzata anche in grigliate e spiedi. Molto curati i dolci. I vini del territorio sono in prima fila ma la carta è ricca (e onesta nei ricarichi). Molte etichette proposte anche al calice. Menu: tradizione a 30 euro, degustazione a 45; alla carta circa 40 euro.

Come arrivare. Percorrendo la Riviera Berica verso sud al primo semaforo girate a destra, verso Arcugnano, e seguite l’indicazione Lapio. Troverete il ristorante alla vostra sinistra prima della chiesa del borgo.