Home » Vicenza | Fuori Modena Fuori Modena

Vicenza | Fuori Modena

Fuori Modena

 Contrà San Gaetano Thiene, 8 Vicenza
  0444 330994  www.fuorimodena.it  info@fuorimodena.it
 
Aperto: la sera, domenica aperto solo a pranzo Turno di chiusura: lunedì, domenica sera  Ferie: variabili

Cotechini, zamponi, culatelli, mortadelle e aceto balsamico tradizionale di Modena sono il frutto di una ricerca maniacale tra i piccoli produttori dell’entroterra modenese e vengono esportati a duecento km di distanza. Nelle due accoglienti salette palato e gola La cucina a km 200

Cucina a 200 km, espressa e buona come il pane. Come recita l’insegna che rispecchia la filosofia della famiglia Roncaccioli, radici a Modena e natali vicentini. Il salotto di Vicenza, ovvero la Piazza dei Signori, dista 50 metri ma sono tutti i palazzi di ispirazione palladiana o rinascimentale a fare da contorno a questo lezioso locale che non concede nulla alle tradizioni beriche, ma che offre una sapiente cucina emiliana tutta cuore. Claudio, il capo del clan, è il motore di questa fabbrica del gusto mentre il figlio Lorenzo è il (giovane) Gran Sacerdote dei fornelli che, con la sua tecnica, nobilita ed eleva i piatti più semplici della terra dei suoi avi. Cotechini, zamponi, culatelli, mortadelle e l’aceto balsamico tradizionale di Modena sono il frutto di una ricerca maniacale tra i piccoli produttori dell’entroterra modenese e vengono esportati a duecento km di distanza. Nelle due accoglienti salette, palato e gola saranno appagati dalla pasta sfoglia fatta a mano e tirata come la corda di un violino con la farina eretta a vulcano sul tagliere per accogliere il contenuto delle uova (albume e tuorlo) fresche di giornata. Ecco allora i tortellini-ombelico di Venere o i passatelli in brodo di cappone o il leggiadro e appagante bollito 2.0 perché manzo, lingua e maiale, non bollono nello “stesso brodo”. Dolci curiosi di nome e di fatto. La cantina parla la stessa lingua e offre tutto il meglio del Lambrusco mentre il servizio, gentile ed efficiente, è garantito dalle quote rosa della famiglia. Circa 50 euro.

Luigi Costa

Come arrivare. Fermatevi in uno dei comodi parcheggi che circondano il centro storico e godetevi la passeggiata tra le mura duecentesche. Il locale è nel cuore della città in una piccola laterale di Corso Palladio