Home » Dobbiaco | Tilia Tilia

Dobbiaco | Tilia

Tilia

Tilia

 Via Dolomiti, 31/b – 39034 Dobbiaco (BZ)
 3358127783  www.tilia.bz.it  info@tilia.bz
 Aperto: sempre – Turno di chiusura: domenica sera e lunedì – Ferie: variabili 
 Carte di credito: tutte  

I tavoli sono solo cinque per un totale di sedici coperti, non uno di più. Niente tovaglie ma una mise en place dallo stile vagamente orientaleggiante, curata in ogni dettaglio…

La carriera di Chris Oberhammer inizia presto: entra in cucina già da ragazzino e, appena maggiorenne, parte alla volta di Paesi Bassi e Francia, inanellando una serie di esperienze di alto livello, la più prestigiosa delle quali al Louis XV a Montecarlo guidato da Alain Ducasse. Per raggiungere la ribalta mediatica deve attendere il ritorno in Alto Adige e l’apertura, a Vandoies, del primo Tilia. Ma è solo nella nativa Dobbiaco che questo talentuoso chef trova la dimensione ideale per esprimere le sue capacità: l’occasione si presenta quando si rende disponibile il punto di ristoro del Grand Hotel di Dobbiaco (che dell’albergo porta oggi solo il nome, essendo divenuto auditorium e centro culturale dopo la ristrutturazione degli anni Novanta). Un piccolo edificio in vetro e metallo che permette, in trasparenza, di godere dello splendido panorama sulle morbide montagne circostanti. I tavoli sono solo cinque per un totale di sedici coperti, non uno di più. Niente tovaglie ma una mise en place dallo stile vagamente orientaleggiante, curata in ogni dettaglio. In sala si muove con grazia Anita Mancini, cui è affidata anche l’eccellente carta dei vini, mentre dalla cucina escono piatti che catturano l’attenzione: la caponata di verdure al tartufo nero con caprino morbido, lo stoccafisso arrostito con verdure mediterranee e olio alla lavanda, il foie gras marmorizzato con brioche all’uvetta e mostarda di pera. Tutti firmati e personalmente eseguiti da Chris, che dimostra di saper fondere le tradizioni pusteresi con i dettami della scuola francese, senza escludere influenze squisitamente mediterranee. I tre menu degustazione proposti permettono di ritagliare un percorso su misura a 60, 75 o 85 euro. Se si sceglie dalla carta si spendono 70 euro.

Come arrivare. Percorrendo la Strada Statale d’Alemagna da Cortina verso la Val Pusteria troverete l’(ex) Grand Hotel, alla vostra destra, prima di entrare nella graziosa Dobbiaco.