Home » I tesori della Val Rendena

I tesori della Val Rendena

Val rendena

Tanto tempo fa i migliori ingredienti non si potevano comperare, si trovavano soltanto in natura, così le famiglie in montagna si tramandavano di padre in figlio la conoscenza dei luoghi e delle caratteristiche peculiari delle erbe commestibili o con proprietà curative. È da questi sapori antichi che arrivano primitivo e delizia, parole che hanno ispirato il neologismo della piccola realtà trentina del grande gusto che Eleonora Cunaccia, più nota come Noris, e il fratello Giovanni portano avanti con la passione di chi ama visceralmente il proprio territorio. Ogni singolo prodotto è realizzato con erbe spontanee di montagna, rigorosamente raccolte a mano secondo stagione. Questo avviene ai piedi dei ghiacciai, accanto ai ruscelli e nei boschi. Sono le montagne che circondano la Val Rendena e i loro pendii a donare la preziosa materia prima che appena raccolta viene lavata con acqua di fonte, poi selezionata con cura per ottenere le erbe migliori e successivamente preparata per le diverse tipologie di conservazione. Ogni singola operazione si svolge ancora a mano nel laboratorio artigianale di Spiazzo. Proprio ai margini del ghiaccio dei nevai Noris trova e raccoglie l’allium schoenoprasum, noto anche come santigole: è l’aglio della regina, erba aromatica spontanea dal sapore elegantissimo e dal profumo intenso che ricorda il tartufo. Si può gustare in abbinamento a semplici crostini o come accompagnamento ideale di formaggi e salumi. Ancora, si sposa perfettamente con una polenta o con zuppe e primi piatti. Molto buono anche come condimento per carni bianche e patate lessate. (Si può acquistare on-line, tra i 6 e i 7 euro, http://www.primitivizia.it).