Home » Il panettone “palladiano”

Il panettone “palladiano”

panettone
Dario Loison

“I processi di lievitazione naturale e di raffreddamento non forzato garantiscono freschezza e durata. Perché la pasticceria artigianale è arte del tempo, di portare a maturazione e a giusta combinazione sapori delicati e pieni di storia”. È il credo di Dario Loison che gli consente di sfornare panettoni per tutti i palati, senza mai rinunciare alla qualità.
Nella Linea Top-Genesi confluiscono aromi che abbracciano tutto lo stivale italico dal Chinotto di Savona al Mandarino Tardivo di Ciaculli, al Fico Cosentino, al Pistacchio di Bronte, fino alla valorizzazione della tipicità veneta con l’impiego del Prosecco, delle amarene di collina e delle spezie “veneziane”. Sospiro, Angeli, Prestigio, Palladio, Dolcezze, Armonia, Gioia: un vero e ricco catalogo di sapori rivestito con uno stile inimitabile. Oltre ad addolcire i palati di tutto il mondo con fragranze golose, Sonia, come sempre, ha rivestito le preziose collezioni con un packaging virtuoso ed elegante che si ispira a quattro tonalità base di colori: tortora, rosa antico, verde salvia e avorio. Le raffinate confezioni (cartone o latta decorati) e le oselle forate del Doge usate come ferma nastro continueranno ad arricchire lo scaffale dei collezionisti anche nel Natale 2017. Fra le novità che troveremo sotto l’albero ci sarà la collection ispirata al Palladio. Un omaggio al territorio veneto e al suo grande architetto: il packaging, infatti, riprende il colonnato di ispirazione classica. Passioni, tradizioni e sapori che non sfioriscono.

www.loison.com