Home » Dolegna del Collio | L’Argine a Vencò L’Argine a Vencò

Dolegna del Collio | L’Argine a Vencò

L’Argine a Vencò

L’Argine
Antonia Klugmann

 Località Vencò, 15 – 34070 Dolegna del Collio (GO)
 04811999882 |  www.largineavenco.it |  info@largineavenco.it
 Aperto: sempre – Turno di chiusura: martedì – Ferie: variabili 
 Carte di credito: tutte   

E per cercare di ‘penetrare’ direttamente nell’ambiente che circonda il ristorante, Antonia e Romano hanno creato delle enormi vetrate: sembra di mangiare all’aperto…

La tenacia di Antonia Klugmann ha permesso l’avverarsi di un sogno: un locale tutto suo in un angolo ameno del suo Friuli. Triestina di nascita, ma friulana d’adozione, ha intuito durante gli studi di giurisprudenza che il suo futuro non fosse nelle aule di giustizia ma davanti ai fornelli, sull’argine del fiume Judrio che fa da confine con la Slovenia. La purezza dei luoghi e il vecchio mulino disegnavano il luogo predestinato alla schietta filosofia di Antonia: “La consapevolezza di non aver inciso negativamente sul mondo mi aiuta a essere creativa”, è il suo motto.  Ma quello che caratterizza la dinamica chef, ormai nota in tutta Europa, è la profonda conoscenza e la meticolosità nella ricerca delle materie prime e, soprattutto, del modo in cui è necessario accostarvisi rispettando al massimo la natura. E per cercare di ‘penetrare’ direttamente nell’ambiente che circonda il ristorante, Antonia e Romano hanno creato delle enormi vetrate: sembra di mangiare all’aperto anche quando la neve imbianca la terra. Il mutare delle stagioni arriva in tavola grazie alla sterminata fantasia di Antonia. ‘Il nostro menu’ costa 70 euro; il piccolo menu 58 euro; ‘la vita in movimento’ (ben 10 assaggi a mano libera della cuoca) è proposto a 100 euro, 115 con i vini in abbinamento. Da provare gli gnocchetti di semola di grano duro al cacao, con ragù d’agnello; di grande interesse il cuore di manzo con cappuccio fermentato, kren (rafano) e rape rosse. Tra i dessert uno dei punti fermi è la Rigojanci, torta al cioccolato ispirata da un violinista ungherese. La cantina curata da Romano De Feo è molto interessante per la varietà e la ricercatezza delle proposte, tutte a prezzi equi. Alla carta bastano circa 60 euro.

Come arrivare. Percorrendo l’autostrada da Mestre in direzione di Trieste si consiglia l’uscita di Villesse. Seguire le indicazioni per Gradisca d’Isonzo, Commons, Brazzano. Circa 30 km.