Home » La farina nobile

La farina nobile

farina

“Chiudere gli occhi e sentire il profumo del pane come una volta…”. Era il sogno che ha ispirato Marco Schiavo e la sua famiglia, già nota per la grappa e i distillati, quando ha deciso di piantare in quel di Costabissara un frumento di elevata qualità per ottenere due tipi farina (tipo 1 e integrale), di altrettanto ottima qualità, dal singolare nome di Chilometro 5. Perché cinque sono i chilometri tra Vicenza e Costabissara dove, proprio nel cuore del paese, il frumento è curato, sotto l’occhio severo degli agronomi di famiglia, dalla semina fino alla mietitura. Niente semi o grani stranieri, ma solo varietà italiane, oramai in disuso, e niente conservanti. La macinatura viene fatta a pietra perché così la farina conserva integre tutte le capacità nutritive e le parti più sane e saporite del seme. Il suo colore vira al grigio, il suo aspetto è più rozzo, ma la sua anima è nobile: è per questo che preferiamo chiamarla la Farina dei Bissari, per evocare il blasone di chi possedeva anticamente la terra dove viene ora coltivato il grano. Meno quantità e più qualità per una sana alimentazione: un obiettivo che la famiglia Schiavo persegue tenacemente. La produzione è ancora modesta, e con la macinatura a pietra si perde una discreta quantità di farina, ma ci sono progetti per aumentarla, magari in altri comuni, ma con la stessa filosofia. Al panificio Benetti di Costabissara si può trovare il pane Chilometro 5, profumato e digeribile, il pan biscotto e dei biscotti semplicemente soavi. Per trovare la farina si può contattare l’azienda agricola (info@chilometrocinque.com – 0444971025).