Home » Torcolato 2011

Torcolato 2011

picai

 Azienda Agricola Ca’ Biasi | Via Fratte 12 – Breganze (VI)
 Tel. 0445851069|  cabiasi@libero.it
 In vendiata a circa 22/24 euro da: El Bocon del Prete – Via Gamba, Bassano del Grappa www.elbocondelprete.it; Gastronomia Colombara – Corso Felice e Fortunato, Vicenza; Sfusi ma Buoni – Strada di San Dono, Noale (VE); Invino – Quartiere Cremona, Rosà (VI)   

Dolci “Picai”

I “picai” ovvero il sistema di spaghi usato nella zona di Breganze per appendere in solaio l’uva Vespaiola affinché possa appassire, presso la famiglia Della Valle è di casa da quasi 2 secoli. E non ha più segreti. E il loro Torcolato esprime compiutamente tutte le peculiarità che lo caratterizzano come un grande passito della pedemontana vicentina. Nei dieci ettari a vigneto che si distendono tra Breganze e Fara, la cantina Ca’ Biasi produce tutti i vini della DOC Breganze, con un pregiato taglio artigianale ma di marcata personalità. Ultimamente l’impegno è passionalmente rivolto al recupero di due vitigni a bacca rossa, il Groppello e il Refosco, un tempo ben presenti e successivamente un po’ dimenticati. Le uve della Vespaiola sono allevate in località Fratte nelle colline di Breganze con esposizione a sud-est. I terreni sono di origine vulcanica con la prevalenza di rocce calcaree e basaltiche che testimoniano in fenomeni eruttivi di un passato lontano. I migliori grappoli sono raccolti nei caratteristici picai o nelle cassette e messe a riposare nei fruttai della vecchia casa colonica fino a gennaio. Dopo la pigiatura il dolce vino affinerà le sue preziose doti prima in acciaio e poi in botti di legno per altri sei o sette mesi. Una volta conseguita la maturità in bottiglia risalterà il suo colore giallo oro pieno e gli intensi profumi partendo dal miele fino ai fichi secchi passando per i fiori di acacia. In bocca e al palato si presenta denso, avvolgente e di carattere deciso regalando gentili sentori di albicocca disidratata. Può accompagnare con grazia i formaggi erborinati, il gorgonzola e anche la frutta secca ma è grandissimo degustato a fine pasto, in solitaria. Prosit.

luigi.costa@veneziepost.it