Home » Arzignano | Damini Damini

Arzignano | Damini

Damini

 Via Generale Cadorna, 31 – 36071 Arzignano (VI)
 0444452914 |  www.daminieaffini.com info@daminieaffini.com
 Aperto: dalle 12,30-14,30 e dalle 19,30-22,00 – Turno di chiusura: domenica sera e lunedì – Ferie: tre settimane ad agosto
 Carte di credito: tutte   

Ma i classici sono i piatti di carne: il Damburger con purea di patate, la battuta a coltello, la cotoletta, la D-costata sono portate che hanno reso famosi i due fratelli…

Parlare dei due fratelli Gian Pietro e Giorgio è come risalire un albero e i suoi rami. Iniziamo dagli “affini”. Perché non sono poca cosa. Prima di tutto l’apposizione accanto a Damini sta a indicare “la bottega”, che vuol dire la macelleria, certo, ma anche un negozio di alimentari di prima qualità. E poi l’enoteca, ricca di etichette prestigiose, mentre dagli scaffali occhieggiano prodotti speciali che giungono da tutta Italia, dalla pasta fino ai dolci. L’altra metà di questo piccolo universo è occupata dal ristorante. Qui Giorgio – che ha lavorato a Londra, ma anche con Nadia Santini e Giancarlo Perbellini – esprime il meglio di sé. Anche un vegetariano non muore di fame e può trovare sapori adeguati nel menu, ma i classici sono i piatti di carne: il Damburger con purea di patate, la battuta a coltello, la cotoletta, la D-costata sono portate che hanno reso famosi i due fratelli. Assieme ad altre, come i ravioli, le mezze maniche con il ragù scomposto, lo stracotto, il bollito… Del resto, Gian Pietro e Giorgio sono eredi di una tradizione centenaria, che risale alla macelleria aperta dal nonno a San Giovanni Ilarione. Loro hanno saputo non solo coltivare questa tradizione, ma anche darle nuovo respiro, inserendola in un orizzonte più ampio, frutto delle conoscenze incrociate. Se Giorgio regna in cucina, la scelta dei prodotti, dei fornitori, e soprattutto il controllo di qualità nell’allevamento delle carni (loro preferiscono la Limousine) è affidato al rigoroso Gian Pietro. Che governa pure sala e cantina, con 900 etichette. Conto sui 70 euro.

Antonio Di Lorenzo

Come arrivare. Percorrendo la statale che collega Vicenza a Verona, poco dopo Alte Ceccato nel comune di Montecchio Maggiore, alla prima grande rotatoria girare a sinistra per Arzignano. In zona industriale proseguire fino alla fine di Viale dell’Industria, girare a destra in Via Duca d’Aosta e poi ancora la prima a destra.