Home » Altissimo | Casin del Gamba Casin del Gamba

Altissimo | Casin del Gamba

Casin del Gamba

Casin del Gamba

 Via Roccolo Pizzati, 1 – Altissimo (VI)
0444687709, 3277776288 |  www.casindelgamba.it  info@casindelgamba.eu
 Aperto: sempre  Turno di chiusura: domenica sera, lunedì, martedì a mezzogiorno – Ferie: variabili a gennaio e ad agosto
 Carte di credito: tutte   

Antonio Dal Lago sta trasmettendo la sua filosofia e il suo (tanto) sapere a una giovane brigata di cucina che assorbe così i valori della tradizione uniti alle nuove tecniche per governare i fornelli. Magici abbinamenti, sapori puliti e…

Oltre l’ultima vecchia contrada, la famiglia Dal Lago continua a presidiare un avamposto del gusto in uno slargo del bosco. In un recente passato fu un “casino di caccia” per l’esercizio della nobile arte. Ora i soffitti in legno, il caminetto, le tendine all’uncinetto e i fiori freschi nei tavoli lo rendono caldo e accogliente. Tutto intorno la natura è padrona. Nella bella stagione è una esplosione di colori e, in inverno, la bianca coltre di neve vi proietterà in una atmosfera da grande nord. Le stagioni, con i loro frutti, “marcano” tutti i piatti che escono dalla cucina perché tutta la famiglia è appassionatamente impegnata nella raccolta di erbe spontanee, di funghi, di frutti selvatici e anche di fiori destinati a impreziosire delicati dessert. Antonio Dal Lago sta trasmettendo la sua filosofia e il suo (tanto) sapere a una giovane brigata di cucina che assorbe così i valori della tradizione uniti alle nuove tecniche per governare i fornelli. Magici abbinamenti, sapori puliti e leggerezza rara danno vita a piatti di solida struttura che la moglie Daria e il figlio Luca vi aiuteranno a scegliere e abbinare con cortesia e semplicità. Golosi e raffinati esempi dettati dalle stagioni: trotella iridea battuta e affumicata, granita di pompelmo; rigatoni, ragù al coltello di pecora, finocchietto, datterino candito; petto di anitrella cotto in rosa con riduzione di ciliegie amarene, e poi dolci sublimi. La carta dei vini è impostata con grande saggezza, anche nei prezzi. Alla carta circa 85 euro.

Luigi Costa

Come arrivare. Sia percorrendo la statale che collega Vicenza a Verona, sia percorrendo la A4, arrivati a Montecchio Maggiore imboccare la circonvallazione in direzione di Valdagno. Alle porte della cittadina tessile tenere la sinistra verso Castelvecchio e salire per circa 8 chilometri. I cartelli segnaletici vi guideranno.