Home » Trieste | Al Bagatto Al Bagatto

Trieste | Al Bagatto

Al Bagatto

Al Bagatto

 Via Luigi Cadorna, 7 (ang. Via Felice Veneziani) – 34123 Trieste (TS)
 040301771 |  www.albagatto.it |  albagatto@libero.it
 
Aperto: alla sera – Turno di chiusura: domenica; festività nazionali – Ferie: due settimane a gennaio, variabili nel periodo pasquale
 Carte di credito: tutte  

Vi aleggia sempre, o così pare a noi avventori di vecchia memoria, un po’ dell’antica atmosfera mitteleuropea. Roberto Marussi, che ha raccolto il testimone dal papà Giovanni, ci mette passione

Il mare non si vede ma il suo profumo arriva fin sulla tavola. Il tipico locale si trova a poche decine di metri dalle mitiche rive di Trieste, a ridosso della celeberrima Piazza Unità d’Italia. Un ristorante dove è stata realizzata, piatto dopo piatto, la storia gastronomica del capoluogo giuliano, cominciando dalla tradizione per arrivare alla rivisitazione e alla innovazione delle ultimissime proposte. Le sue vecchie mura possono raccontare quasi mezzo secolo di storia gastronomica della città e magari custodiscono piccoli e grandi segreti dell’intellighenzia politica, che fu ed è di casa. E vi aleggia sempre, o così pare a noi avventori di vecchia memoria, un po’ dell’antica atmosfera mitteleuropea. Roberto Marussi, che ha raccolto il testimone dal papà Giovanni, ci mette passione e competenza, portando anche la freschezza di una visione più moderna. Il mare con i suoi prelibati prodotti viene declinato nelle varie sfumature, grazie anche all’utilizzo delle nuove tecniche di cottura. Che dire, ad esempio, della freschezza del ‘giardino Zen’ che propone mazzancolle, carota, zenzero, arancia, ricotta e mandorle salate? Mentre tra i primi piatti non si può rinunciare a quello ispirato dal Sentiero della salvia, plin di ricotta e limone, con coda di rospo, fave, cipolla e salvia. Per chi si volesse far tentare dalla carne c’è la coscia di faraona, purè di patate e nocciole. Moltissima fantasia anche per quanto concerne la creazione dei dessert: il torrone ghiacciato è composto da un semifreddo al torrone, salsa di cioccolato all’acqua e frutta secca caramellata. La cantina dei vini è molto curata e offre una vasta gamma di etichette anche straniere. Due menu degustazione a 65 euro, con 20 in più si hanno i vini in abbinamento. Alla carta si arriva ai 70 euro.

Come arrivare. Quando sarete sulle famose Rive, dopo Piazza Unità d’Italia, parcheggiate e attraversate la strada. Troverete il locale in pochi minuti.

Foto Dean Dubokovič